↑ Torna a Area Internazionale

Stampa Pagina

Albania

L’Associazione “Progetto Speranza” le sue attività a favore di minori, ragazzi e giovani diversamente abili, orfani biologici o sociali in Scutari (Albania) 

  • Il “Progetto Speranza” è nato in Albania nell’Ottobre 1994 quando una Assistente Sociale in pensione è arrivata volontaria a Scutari dopo aver lavorato per 33 anni nei Servizi Sociali Italiani.
  • L’Associazione “Progetto Speranza” si è costituita in ONG Albanese nel Marzo 1998, ma dall’Ottobre 1994 ha messo al centro di tutte le sue attività bambini, ragazzi e giovani, orfani biologici o sociali, con diverse abilità ospiti degli Orfanotrofi e Centri Psichiatrici Statali di tutta l’Albania, considerandoli non più oggetti di assistenza da isolare ed emarginare in spazi artificiali gli Istituti Psichiatrici e gli Orfanotrofi, ma “persone” con bisogni da scoprire, legger e soddisfare.
  • Datali premesse il “Progetto Speranza” si è sviluppato nella città di Scutari attraverso attività di accoglienza (Case-Famiglia), di preformazione (Laboratori), di Terapia Occupazionale e di Socializzazione (Centro Diurno) che hanno avuto l’obiettivo di mostrare nella pratica:
    • Che la famiglia, le Istituzioni, la Scuola devono rispondere ai bisogni di un bambino disabile in “modo uguale” a quello con cui si risponde ai bisogni dei bambini normali (anche se è necessario un maggiore impegno e maggiori risorse) con messaggi e stimoli non di esclusione ma di normalità;
    • Che i bisogni di un bambino disabile sono comuni ad ogni individuo: ha fame, sete, sonno, freddo; ha bisogno di sicurezza e di sentirsi protetto, amato, rispettato, approvato e “produttivo”; ha bisogno di realizzare se stesso e di veder soddisfatte le proprie aspettative così come desidera di essere accettato nel gruppo in cui vive.
    • Il “Progetto Speranza” quindi, si è preposto di garantire ai bambini, ragazzi e giovani disabili che accoglie, non soltanto “spazzi” di crescita psicologica e relazionale (Case-Famiglia) in cui vivere la propria quotidianità, ma anche una risposta globale ai loro bisogni che prevede soprattutto l’inserimento nella Società Civile per l’esercizio pieno dei loro diritti di cittadinanza.
    • Non solo quindi accoglienza, amore, speranza, ma un impegno costante per una scuola che non li respinga, una sanità che non li consideri “cose senza valore”, un lavoro, una casa, amici e relazioni positive che li aiutino ad uscire dalla “solitudine” dove la logica della “produttività” vorrebbe lasciarli.
    • Dal 1995 l’Associazione “Progetto Speranza”, ha collaborato con il competente Ministero Albanese del Lavoro, Protezione Sociale e Pari Opportunità alla deistituzionalizzazione di bambini, ragazzi e giovani, di ambo i sessi, degli Orfanotrofi e Centri Psichiatrici di tutta l’Albania ed ha attivato e gestito con la solidarietà italiana e spagnola i seguenti servizi:
      • 7 Comunità Residenziali (Case-Famiglia) che ospitano 58 ragazzi/e;
      • 1 Laboratorio di Preformazione per la lavorazione di oggetti in legno dove sosno stati inseriti 19 ragazzi/e;
      • 1 Laboratorio di Artigianato Femminile dove lavorano 9 ragazze;
      • 1 Centro Diurno di Terapia Occupazionale e di Socializzazione, frequentato anche da giovani disabili provenienti da altre Associazioni no-profit di Scutari, che ospita 45 ragazzi/e.

Gruppi di riferimento che hanno beneficiato di tali servizi

Minori, ragazzi e giovani, privi di riferimenti familiari, con handicap psico-fisici e sensoriali, deistituzionalizzati dagli Orfanotrofi e Centri Psichiatrici Statali. Gli stessi sono stati accolti nelle Case-Famiglia dove hanno trovato una risposta globale ai loro bisogni ed, in particolare, sono accompagnati nel loro cammino verso l’autonomia e l’integrazione nella Società Civile.

CASA-FAMIGLIA “SOLE”
1 EURO = 136 LEK
VOCI DI SPESA
SOMMA LEK
SOMMA EURO
Generi di prima necessità
1.128.800
8.300,00 €
Utenze
312.800
2.300,00 €
Personale
2.040.000
15.000,00 €
Manutenzione generale
95.200
700,00 €
Visite Mediche
95.200
700,00 €
Riscaldamento
68.000
500,00 €
Spese di gestione
68.000
500,00 €
Tasse Statali
40.800
300,00 €

TOTALE

3.848.800,00
28.300,00 €

 

 

Raccolta Fondi Quaresima 2013

Permalink link a questo articolo: http://www.solidarietacaritasprato.it/wordpress/mondialita/albania/