↑ Torna a Strutture e servizi

Stampa Pagina

“S.O.S. Homeless” e “Ronda Rosa”

Dopo ormai oltre dieci anni dalla sua nascita, il Servizio di Ronda Notturna è divenuto un punto di riferimento stabile e conosciuto, per l’ascolto e l’aiuto alle estreme povertà presenti sul territorio pratese.

È composta da 19 volontari ed un responsabile Caritas.   Ronda Notturna

Negli anni abbiamo notato che il fenomeno dei senza dimora è una realtà estremamente complessa: oltre ad essere un fenomeno sociale flessibile (in certi periodi dell’anno cresce o diminuisce, in relazione a determinate variabili) e dinamico ( cambiano le caratteristiche delle persone senza dimora), stiamo riscontrando un preoccupante aumento di casi gravi di marginalità sociale, con una forte crescita di soggetti che hanno una multiproblematicità, ovvero una compresenza di diversi fattori patologici che producono un’emarginazione ed una sofferenza assoluta. Infatti negli ultimi anni abbiamo contattato molte persone che soffrono di una patologia mentale conclamata (disturbo borderline di personalità, disturbo bipolare, schizofrenie) con un disturbo da uso di sostanze (alcool, eroina, cocaina) e gravi problemi fisici.

Nella realtà pratese, in questo periodo, monitoriamo una decina di persone senza dimora. Tale numero dei senza dimora non comprende però altre realtà, ovvero le persone che dormono in case abbandonate o chi frequenta il dormitorio dell’Associazione “La Pira”; quindi il numero da noi monitorato rappresenta il numero di persone che troviamo la sera nei luoghi principali dell’emarginazione.

La Ronda Rosa, ormai svolta cinque sere la settimana, ha riscontrato un aumento notevole di presenze e di contatti; mentre rimane invariato il numero delle ragazze dell’est e diminuisce la prostituzione dei transessuali, osserviamo un incremento della prostituzione cinese. Adesso notiamo che almeno trenta donne cinesi lavorano per strada.

Le donne che lavorano in viale Nam Dihn sono tutte dell’Europa dell’Est, mentre i transessuali sono tutti brasiliani. L’ incredibile aumento riguarda le prostitute cinesi. Si pensi che nel 2012 abbiamo contattato 30 nuove prostitute che lavorano dietro la stazione centrale di Prato. Tuttora le relazioni che abbiamo instaurato con loro sono superficiali e basate sulla distribuzione di panini e bevande calde.

Il servizio della Ronda è, e vuole essere, “un centro di ascolto itinerante” mediante il quale si agevolano percorsi di approccio ai servizi e, quando è possibile, si iniziano percorsi di inclusione sociale per i senza dimora e prostitute.

Permalink link a questo articolo: http://www.solidarietacaritasprato.it/wordpress/strutture/sos/