Stampa Pagina

Progetto “Me e Te” Oratori

Esperienze in struttura

Il coinvolgimento diretto nel servizio è parte integrante del percorso ma non vincolante e obbligatorio, ogni ragazzo infatti può decidere se parteciparvi o meno; chi vuole aderire deve essere presente almeno a 2 dei 3 incontri preliminari, questo perché le situazioni che andranno ad incontrare sono delicate e particolari.

Verranno presentate una serie di diverse strutture che operano in realtà differenti e i ragazzi potranno scegliere con quale di queste prestare servizio. Al fine di poter far fruttare maggiormente l’esperienza e per far si che questa sia vissuta più intensamente riteniamo sia opportuno introdurre nelle strutture un massimo di quattro ragazzi.

Si richiede la presenza di un operatore che accompagnerà i ragazzi durante tutta la giornata presentando loro le varie attività che verranno svolte.

Si consiglia fortemente la presenza, durante questi momenti, degli animatori/educatori responsabili del gruppo giovani interessato in modo che i ragazzi possano poter condividere insieme e riprendere anche successivamente le proprie impressioni, per non lasciare che tutto rimanga un episodio isolato.

Sarebbe anche auspicabile che sia i volontari sia gli utenti del servizio facessero delle brevi testimonianze per coinvolgere e motivare i ragazzi ad una riflessione.

Tempi

Il progetto verrà svolto in tre incontri preliminari, due giornate in struttura e un ultimo incontro di condivisione.

  • INCONTRI “PRELIMINARI”

Questi si svolgeranno durante l’abituale giorno e ora di ritrovo del gruppo giovanile che aderisce al progetto.

I ragazzi verranno inizialmente introdotti e sensibilizzati alla “realtà Caritas” e saranno poi stimolati a riflettere sul senso del servizio e del dono di sé.

Povertà-dono-servizio saranno le parole e i concetti chiave intorno ai quali ruoteranno i vari incontri e le riflessioni saranno supportate da materiale audio-visivi.

  • GIORNATE IN STRUTTURA

I ragazzi svolgeranno due giornate di servizio e gli orari dipenderanno dal tipo di attività in cui questa opera.

Ogni esperienza prevede un momento introduttivo e di presentazione per poi essere maggiormente coinvolti nella realtà specifica.

  • ULTIMO INCONTRO

A conclusione del percorso si propone un incontro di condivisione per parlare e confrontarsi sulle esperienze vissute.

Crediamo inoltre che per poter “tirare le fila” adeguatamente sia fondamentale mettere al centro la lettura di un passo del Vangelo preventivamente scelto.

Sarebbe opportuno che la meditazione sul Vangelo fosse svolta dal parroco o da chi segue spiritualmente il gruppo in modo da creare una continuità tra il percorso vissuto e il cammino dei ragazzi.

Animatori

N. Incontri

Periodo

N. Ragazzi

Strutture

R, D, S

7

28 Ottobre

4 Novembre

11 Novembre

18 Novembre

29 Novembre

1 Dicembre

9 Dicembre

10 ca.

Casa Aurora
Mensa G. La Pira

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Permalink link a questo articolo: http://www.solidarietacaritasprato.it/wordpress/volontariato/meete/oratori/