A solo pochi giorni dall’appello rivolto a tutta la cittadinanza per la raccolta di generi di prima necessità da inviare nelle zone di Lublino (Polonia) e Iasi (Romania), per una prima accoglienza e sostegno ai profughi provenienti dall’Ucraina, siamo in grado di inviare presumibilmente a fine di questa settimana o comunque l’inizio della prossima, un autocarro di grosse dimensioni capace di trasportare oltre 30 bancali di materiali.
Tutto questo rende l’idea dell’afflusso di persone che si sono rese disponibili a questa raccolta e che adesso, necessariamente, viene conclusa.

Vi è stato un grande slancio di solidarietà sia da parte di chi ha donato tutto questo materiale, sia dei volontari coordinati dall’Associazione Cieli Aperti, che ha anche emesso a disposizione il luogo per la raccolta, sia di chi, a titolo gratuito, si è reso disponibile per il trasporto.

A tutti il più sincero ringraziamento per questa testimonianza di solidarietà della quale il mondo ha sempre più bisogno.

La Caritas continua con la raccolta in denaro sul proprio conto, sia per integrare in questo invio alcuni beni che non potevano essere richiesti ai singoli (materiale sanitario, generatore di corrente), sia per far fronte a ulteriori necessità nei giorni a venire.

Le offerte possono essere versate sul conto intestato a:

CARITAS DIOCESANA DI PRATO

C/O BANCA INTESA – PRATO ALBERTI

IBAN: IT62 L030 6921 5311 0000 0004 003

specificando in causale: Emergenza Ucraina

Ancora un grazie a tutti, con l’impegno di dare notizie in prossimi comunicati riguardo all’invio e all’esito della spedizione.

Il direttore
della Caritas di Prato
d.Enzo Pacini

 

 

Alcune foto dell’arrivo del camion che ha consegnato il materiale raccolto, martedì 15 marzo.